CORSI CAD

CORSI CAD A MILANO E LOMBARDIA – AutoCAD, MAP, Inventor, Fusion 360, Revit,3ds Max, Alias, Maya, RasterDesign: corsi e formazione per i professionisti

Windows 10 e AutoCAD 2015

Scritto da matteo.trasi On Ottobre - 21 - 2014

Siamo a ottobre e ormai è ufficiale: il nuovo Windows sarà Windows 10.

AutoCAD 2015 in Windows 10 - desktop di Windows

Windows 10 e le icone di AutoCAD 2015 – tutto ok!

Nessuna notizia ufficiale, ancora, sulla compatibilità dei prodotti Autodesk con la nuova versione di Windows. Ma perchè non provare noi stessi senza aspettare? Possiamo perchè Microsoft rilascia la versione “Technical preview” di Windows 10 liberamente scaricabile da qui, e possiamo quindi provarla su un PC reale o magari su una macchina virtuale (con software come VirtualBox  o VMWare Player).

Con Windows 10 si possono provare i prodotti Autodesk e imparare molto

Windows 10 – versione anteprima tecnica

Innanzi tutto Windows 10 segnerà il ritorno del tanto desiderato pulsante Start, eliminato nelle versioni di Windows 8 e Windows 8.1 (vedi questo post). Gli utenti aziendali, infatti, difficilmente accettano di lavorare con uno schermo ottimizzato per i tablet e pensato per eseguire un solo programma per volta. La nuova filosofia di Windows 8 è risultata quindi fallimentare e ha irritato la maggior parte degli utenti aziendali. La scelta di abolire il pulsante Start e soprattutto il relativo menu a favore della schermata Start di Windows, era stata portata avanti senza ascoltare i suggerimenti degli utenti, e ha generato un vero e proprio calo di popolarità di Windows, proprio dopo che Windows 7 aveva fatto dimenticare gli insuccessi di Vista (ormai dimenticato al punto che la maggior parte dei software Autodesk neppure lo considera più quanto a compatibilità).

Il nuovo menu di Windows 10 permette di effettuare le ricerche ma ha anche le tile modern ui

Il menu di Windows 10 ha spazio anche per le tile (le mattonelle) sulla destra

Ora ritorna l’approccio “Desktop” con finestre affiancabili, barra delle applicazioni, menu Start. Un totale ritorno al passato dunque? In realtà no: sui tablet verrà proposta l’interfacca Modern UI (quella con la schermata Start) e anche sul desktop non spariscono le “tile”, le mattonelle per richiamare i programmi, spesso animate e cariche di informazioni. Infatti a destra del menu Start vero e proprio convive un estratto della schermata Start di Windows 8, completamente personalizzabile e che all’inizio presenta le news, lo Store, e così via.

Ma veniamo al CAD: abbiamo provato AutoCAD 2015 e sembra funzionare benissimo. In alcune ore di utilizzo non abbiamo rilevato differenze rispetto al funzionamento su Windows 7. La versione testata è quella italiana a 64 bit, e anche se non possiamo dare ufficialità alla cosa, sembra proprio che nulla vada in conflitto fra la nuova versione di Windows e AutoCAD. Anche l’installazione è filata liscia, anche se alcuni componenti di Microsoft hanno necessitato di un download (il tutto comunque è automatico e viene richiesta solo un’autorizzazione per scaricare e installare il componente).

Potremo fruire quindi da subito di tutte le novità del nuovo Windows senza rinunciare al nostro CAD preferito, AutoCAD, e senza doverlo aggiornare a nuove release.

Prossimamente abbiamo intenzione di provare anche altri software come 3ds Max e Revit, o Inventor, ma vi sproniamo a provare in prima persona, perchè questa nuova versione di Windows è, a nostro avviso, destinata a riscuotere un buon successo anche negli uffici e nelle aziende, al contrario di quanto avvenuto con Windows 8 e Windows 8.1!

Corso serale di AutoCAD a marzo

Scritto da matteo.trasi On Marzo - 13 - 2014
il corso di AutoCAD - esempio di disegno da imparare in AutoCAD

Corso serale di AutoCAD 2D

Inizia oggi il corso serale di AutoCAD 2D di marzo 2014. Tutte le sere di martedì e giovedì ci incontreremo per 12 lezioni, dalle sette alle dieci, per imparare insieme.

Il corso stavolta ha pochi iscritti, ma questo sarà un vantaggio per chi c’è: il nostro insegnante di AutoCAD sarà più libero di seguire anche individualmente i partecipanti, quindi sicuramente riusciremo a fornire qualche informazione e approfondimento in più rispetto al solito. E dire che già il corso solitamente fornisce tutti gli strumenti, partendo da zero, per disegnare, quotare, modificare i disegni, creare i blocchi, gestire i progetti, stampare e produrre PDF professionali, questa volta sarà ancor più gratificante il risultato finale.

Quindi bando alle ciance: tutti insieme mettiamoci al lavoro, e con entusiasmo, come sempre, percorriamo insieme questo bellissimo corso di AutoCAD!

Disponibile ebook Guida completa 2014 di AutoCAD

Scritto da matteo.trasi On Agosto - 29 - 2013

 

Il manuale disponibile sotto forma di libro ed e-book per imparare AutoCAD

La nuova edizione Apogeo di AutoCAD- guida completa

Come preannunciato, ormai da qualche mese è disponibile in libreria il libro AutoCAD 2014 Guida completa, scritto da due autori, di cui uno è il nostro docente di punta su AutoCAD. Il libro è ora disponibile anche in formato elettronico, come ebook, sia su google play sia presso molti altri negozi online, come Amazon (kindle), IBS (epub), LaFeltrinelli (epub – Social DRM).

Il manuale tratta i seguenti argomenti:

  • L’interfaccia utente
  • Creazione e apertura di disegni
  • Selezione e modifica
  • Disegno di precisione, di oggetti 2D e parametrico
  • Gestione delle proprietà degli oggetti
  • Strumenti di interrogazione e di calcolo geometrico
  • Librerie di simboli e blocchi dinamici
  • Inserimento e gestione di file esterni
  • Ambiente tridimensionale, modellazione, render
  • Stampa e pubblicazione
  • Autodesk 360 e servizi online

A questo punto chi deve imparare AutoCAD e non intende seguire un corso perchè, per esempio, il lavoro lo impegna troppo, può comunque ricorrere a questo eccezionale manuale su AutoCAD, che parte da zero e con vari esercizi e spiegazioni esaurisce tutte le cognizioni utili sul 2D introducendo anche il 3D e il Render (per i quali la casa editrice del libro, Apogeo, ha comunque anche un altro manuale dedicato).

 

Aggiornamento calendario corsi del 29/7/2013

Scritto da matteo.trasi On Luglio - 29 - 2013

Calendario dei corsi CAD

Corsi AutoCAD – Revit – 3ds Max – Inventor – MAP
mese per mese

MESE DI SETTEMBRE 2013

02/09 – Autodesk 3ds Max base per l’Architettura (corso diurno)

09/09 – AutoCAD Base (corso diurno)

09/09 – Maya – base – Character Creation Game, Special EFX (corso diurno)

09/09 – Maya Avanzato – Rendering con Mental Ray (corso diurno)

16/09 – AutoCAD Base (corso serale)

16/09 – Revit Architecture (corso diurno)

16/09 – Revit Architecture (corso serale)

16/09 – Inventor Base (corso diurno)

23/09 – AutoCAD 3D (corso diurno)

23/09 – 3Ds Max Avanzato – Rendering Mental Ray (corso diurno)

24/09 – Autodesk 3ds Max base per l’Architettura (corso serale)

MESE DI OTTOBRE 2013

07/10 – AutoCAD Base (corso diurno)

07/10 – Autodesk 3ds Max base per l’Architettura (corso diurno)

14/10 – AutoCAD Avanzato (corso diurno)

14/10 – Maya Avanzato – Character Rigging and Animation (corso diurno)

21/10 – 3Ds Max (3D Studio) Avanzato – Animazione (corso diurno)

21/10 – Revit Architecture (corso diurno)

28/10 – AutoCAD Avanzato (corso serale)

28/10 – Inventor Avanzato (corso diurno)

MESE DI Novembre 2013

04/11 – AutoCAD Base (corso diurno)

11/11 – 3Ds Max Avanzato – Rendering Mental Ray (corso diurno)

11/11 – Inventor Base (corso diurno)

25/11 – AutoCAD 3D (corso diurno)

25/11 – Autodesk 3ds Max base per l’Architettura (corso diurno)

MESE DI Dicembre 2013

02/12 – AutoCAD Base (corso diurno)

02/12 – Inventor Avanzato (corso diurno)

09/12 – AutoCAD Avanzato (corso diurno)

16/12 – Revit Architecture (corso diurno)

Corso di AutoCAD a genova

Scritto da matteo.trasi On Luglio - 5 - 2013
in piazza dante a genova, il corso abc-corsi di AutoCAD

Corso di luglio per il nostroi cliente di Genova – AutoCAD base

Si é appena concluso il corso di autocad base aziendale per Iren a Genova. Una bellissima occasione di crescita che ci ha portati assieme a usare AutoCAD al meglio. Infatti anche se solo in tre lezioni, abbiamo potuto affrontare tutti i punti principali riguardo al metodo di lavoro: l’utilizzo dei modelli di disegno (dwt) di AutoCAD, la tecnica di disegno con la scelta dei punti (coordinate e osnap, orto polare e rotazioni dell’UCS), il disegno veloce con il metodo degli offset (comandi di autocad offset, taglia,  raccorda,  cima,  estendi), la creazione e l’uso dei blocchi cad con diverse unità di misura e tramite il potente strumento DesignCenter di AutoCAD, l’inserimento di quote e testo annotativi in AutoCAD, la stampa da modello e layout, con scale diverse e dettagli e con le modifiche locali ai layer nelle singole finestre di visualizzazione del modello. In sole 20 ore di corso è stato davvero impegnativo ma tutti alla fine, dopo aver realizzato alcuni disegni più semplici (forme di esempio, una cucina a gas in pianta, un mobile cucina in vista frontale), avevano raggiunto l’obiettivo: realizzare il proprio progetto in autocad (una planimetria di un piano di edificio con sei locali, completo di arredi e quote, finestre e assi tratto-punto, il tutto con i giusti layer)  e creare il pdf finale. Insomma: complmenti a tutti: davvero bravissimi (e anche il nostro docente)!

Un tutorial per il vecchio AutoCAD 2008

Scritto da matteo.trasi On Aprile - 30 - 2013

[stream base=x:/www.corsi-cad.it/wp-content/ flv=uploads/Materiali-per-il-3D-in-AutoCAD-2008-corso-video-tutorial.flv mp4=uploads/I-materiali-di-AutoCAD-2008.mp4 embed=true share=true width=640 height=360 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false responsive=4:3 /]

Il nostro amico Stefano, che ha seguito il corso di AutoCAD 3D recentemente sulla versione AutoCAD 2013, ma ha installato  ancora AutoCAD 2008 in ufficio, ci ha chiesto come si faceva in AutoCAD 2008 ad assegnare i materiali tramite i layer. Per noi è stata un’occasione per mettere online questo video tutorial legato alla vecchia versione, in cui si introduce la logica dei materiali per il 3D nel vecchio AutoCAD (dove prenderli, come modificarli o crearli, come assegnarli in AutoCAD).

Il video si può scaricare qui:

Corsi-Cad ora è anche social

Scritto da matteo.trasi On Gennaio - 24 - 2013
Manuale di AutoCAD 2008-2012

La nuova pagina su facebook per il nostro libro e manuale di AutoCD

Finalmente, oltra alla pagina sui manuali di AutoCAD, già attiva da anni, abbiamo ora una pagina su facebook anche per la nostra attività di corsi sul CAD. Uno spazio dove scambiare le vostre idee sui corsi di AutoCAD, Revit, le lezioni su Inventor, e i master e corsi su 3ds Max e Maya. Ci sono stati tantissimi amici che hanno già seguito la pagina… perchè non provare?

AutoCAD: alternative gratuite per il 2D

Scritto da matteo.trasi On Ottobre - 24 - 2012
corso autocad: le alternative per un CAD "tecnigrafo"

AutoCAD è fantastico per i disegni 2D

A nostro parere per molti versi AutoCAD è impareggiabile per alcuni suoi utilizzi tipici. Chi disegna tavole in 2D e ha sostanzialmente bisogno di un “tecnigrafo elettronico” non troverà secondo noi un software migliore. Anche dal punto di vista dell’elaborazione dei progetti 2D, AutoCAD ha imposto uno standard di qualità degli strumenti software molto alto, basti pensare a funzionalità come l’estrazione dati, l’inserimento di annotazioni (testi e quote annotative, per esempio), la selezione intelligente (filtri e selezione rapida), il collegamento di riferimenti esterni e pdf, la stampa con layout e finestre mobili con layer differenziati per colore e visibilità, la conversione layer e molte altre caratteristiche più o meno avanzate,.

Lo stesso non può dirsi se l’utilizzo richiesto fosse diverso dalla vocazione principale di AutoCAD. Ben lo sanno quelli che lavorano con 3D parametrici o software specifici per la meccanica, l’architettura e il P&ID “intelligente” (per ricavare tavole ad esempio tavole con correlazione di linee).

Altri CAD possono essere utilizzati quasi senza bisogno di ulteriori corsi da chi ha seguito il corso autocad base

Una caratteristica importante è la compatibilità con i DWG o almeno i DXF

Spesso rinunciare alla “flessibilità” del disegno tramite linee manuali, che permettono qualunque rappresentazione arbitraria, e puntare invece su software specifici e di settore, ha come vantaggio la possibilità di sfruttare automatismi che AutoCAD si sogna. Del resto il fatto di non essere specifico di un settore è anche il punto di forza di AutoCAD che ha imposto anche per questo il DWG come standard interdisciplinare per il CAD.

Detto questo, vediamo alcuni software gratuiti che possono sostituire AutoCAD per disegnare in modo produttivo nel 2D. L’elenco che segue ovviamente è stato stilato a nostro opinabile giudizio, dato che ci sono centinaia di software di questo tipo. Inoltre l’elenco è stato redatto a ottobre, e le licenze o le caratteristiche dei software indicati potrebbero cambiare… Comunque basandoci sulle nostre prove consigliamo certamente di sperimentare:

 

CAD 2D Gratuiti
nome link note
NanoCAD http://nanocad.com/ Legge/scrive i dwg. I comandi sono molto simili a quelli di AutoCAD (chi segue un nostro corso base di AutoCAD è in grado sicuramente di lavorarci).Eccezionale.Dalla Russia, un CAD eccezionale per il 2D, per compatibilità con AutoCAD e anche a livello di comandi. La licenza è gratis e dura un anno, ma è rinnovabile sempre gratis. Dalla russia un software con grandi potenzialità perchè oltre alle funzioni base ha la possibilità di essere programmato con Visual Basic perchè espone gli oggetti ActiveX all’esterno e legge script vbs al suo interno.
Draftsight http://www.3ds.com/it/products/draftsight/free-cad-software/ Legge/scrive i dwg. I comandi sono molto simili a quelli di AutoCAD (chi segue un nostro corso è in grado di lavorarci pur se con qualche aggiustamento).Eccezionale.Dassault systems è un concorrente di Autodesk (distribuisce i famosi software cad 3D SolidWorks e Catia). Forse per questo offre gratuitamente un prodotto di elevata qualità per il disegno 2D
AutoCAD WS
http://www.autocadws.com Apre/scrive DWG e non richiede installazione perchè è una pagina web (esiste anche l’APP per Apple e per Android). Si integra con AutoCAD 2012 e 2013 e versioni precedenti tramite plugin (posso salvare da AutoCAD su Autodesk 360 “in the cloud” e lavorare direttamente in AutoCAD WS)Eccezionale anche se l’interfaccia web lo limita un pocoGratuito anche per chi non ha AutoCAD, elabora i DWF, li trasforma in PDF, permette di condividerli on the cloud, insomma, un sogno. Oltretutto prende da AutoCAD la logica dei comandi (offset/tagli/estendi/copia, blocchi, layout, layer, ecc. ecc.) e il loro aspetto. Chi ha seguito un corso AutoCAD base troverà certo qualche limite e differenza, ma può essere subito operativo con AutoCAD WS.
A9CAD http://www.a9tech.com/non sembra più attivo, ma si può scaricare da chip

http://download.chip.eu/it/A9CAD_1781041.html

Apre/scrive DWG ma solo vecchi formati. Identico a un AutoCAD minimalista (poche funzioni) come strumenti di disegno. Se hai seguito un corso AutoCAD Base sai già usarlo, anche se ti mancheranno molte funzionalità di AutoCAD.Molto carino e leggeroAnni addietro sembrava fantastico. Praticamente è una specie di AutoCAD 14, se vogliamo fare un paragoine. Peccato che poi non abbia avuto evoluzioni. La ditta che lo distribuiva, A9 tech inc., sembra sparita. Utile per chi parte da zero e deve produrre DWG, ma non necessita di aprire file DWG con formato delle ultime relese
DWG TrueView http://www.autodesk.com/dwgtrueview Visualizza soltanto e stampa i dwg. Interfaccia simile a AutoCAD ma con poche funzioni perchè non salva e non modifica i dwgUtilissimo ma non è un CAD (visualizza/stampa/misura)Autodesk stessa offre questo visualizzatore molto utile per chi deve solo creare pdf, prendere misure (strumento righello identico a quello di AutoCAD), stampare e visualizzare i dwg. Inotre permette di convertire dalla 2013 alle versioni precedenti interi pacchetti di dwg (include quindi il vecchio software  DWG TrueConvert)
Archimedes http://sourceforge.net/projects/arquimedes/http://archimedes.codeplex.com/ non legge/non scrive i dwg e ha un’interfaccia non del tutto simile ad AutoCADInteressante ma non legge i dwgCAD abbastanza completo per imparare, infatti è stato utilizzato in molte scuole anche perchè è opensource e gratuito. Il fatto che non sia un “clone” di AutoCAD e che non legga i DWG è un punto d’orgoglio ma è anche la sua debolezza perchè purtroppo non permette di imparare e utilizzare lo standard “de facto” di AutoCAD e dei DWG, adottati così ampiamente nel mondo del lavoro
Dublecad XT http://www.doublecad.com/DoubleCAD/DoubleCADXTv3/tabid/1100/Default.aspx Legge/scrive DWG (almeno vecchie versioni) e ha un’interfaccia non troppo simile ad AutoCADCarino e abbastanza fruibileEditor non identico a AutoCAd ma fruibile e anzi con alcune buone idee. Licenza normale (v3) gratuita, licenza pro a pagamento (30 giorni di prova)
MEDUSA4 Personal  http://www.cad-schroer.it/Software/MEDUSA4/CADFreeware/ Gratuito solo per uso non commerciale. Per uso personale non salva i DWG.LimitatoInterfaccia e comandi non troppo simili ad AutoCAD, lo abbiamo incluso solo perchè sembra interessante, anche se le limitazioni della versione non commerciale portano a un giudizio abbastanza negativo
Librecad http://librecad.org/cms/home.html  Legge/Scrive DXF 2007Limitato per oraLimitato (per esempio non ha i layout) ma utile per qualche piccolo schizzo. Certo non assomiglia troppo ad AutoCAD, ma gli sviluppatori ci stanno lavorando e con il passar del tempo le versioni nuove sono sempre più fruibili. Per ora chi ha seguito un nostro corso di AutoCAD, viste le differenze, si troverà un pochino a disagio nell’usare questo software
QCAD Community edition http://sourceforge.net/projects/qcadbin-win/ Semplice programmino un po limitato: legge/scrive i dxf ma non i dwgLimitatoLa Ribbonsoft ha fatto una versione commerciale di QCAD (costa circa 50 euro, ma non è molto meglio di quella free). Per questo motivo probabilmente ormai da anni la versione free non viene aggironata. Presenta alcune funzioni base simili ad “antichi” AutoCAD, ma chi conosce un AutoCAD, dalla 2000 in po,i non si troverà completamente a suo agio, viste le notevoli differenze nel modo di lavorare.

Naturalmente poi esistono altri CAD che non rientrano in questo elenco, principalmente perchè hanno scopi diversi. Per esempio ricordiamo SweetHome 3D e Blender, Sketchup e altri, che però hanno vocaione essenzialmente 3D, mentre qui abbiamo voluto presentare una serie di alternative a AutoCAD “tecnigrafo” per il 2D.

E non dimenticate che la versione di prova di AutoCAD (gratuita per 30 giorni) è sempre scaricabile dal sito autodesk senza impegno: www.autodesk.it/autocad-trial/trial/