CORSI CAD

CORSI CAD A MILANO E LOMBARDIA – AutoCAD, MAP, Inventor, Fusion 360, Revit,3ds Max, Alias, Maya, RasterDesign: corsi e formazione per i professionisti

Prima delle vacanze, il nostro corso di AutoCAD a luglio/agosto

Scritto da matteo.trasi On Giugno - 13 - 2016
corso autocad prima di andare al mare

Un corso di AutoCAD rende più piacevole l’esperienza del relax ad Agosto: è più meritata

Come tutti gli anni, alla fine di luglio / inizio di agosto proponiamo un corso di AutoCAD Base per chi non può venire durante il resto dell’anno. Infatti in questo periodo molti sono in vacanza e la pressione da parte dei clienti spesso diminuisce. Quale momento migliore per migliorare le proprie conoscenze e dedicarsi a un corso su AutoCAD? AutoCAD è utilissimo per chi lavora in settori dove serve presentare, elaborare e leggere o modificare disegni tecnici. Infatti i DWG, i file di AutoCAD, sono il modo più comune per scambiarsi le informazioni tecniche per i progetti, gli schemi e così via. Il corso di fine luglio si svolge di solito in grande tranquillità, nelle nostre aule con aria condizionata regolabile (va bene non cuocere, ma neppure surgelarsi stando seduti in aula durante le lezioni) e con un clima rilassato e di grande cordialità. Vi troverete bene e imparerete anche meglio a usare AutoCAD, ognuno sul PC da noi fornito (ma se preferite potete portare il vostro portatile) con il software originale.

Non mancate all’appuntamento, o dovrete rimandare di un altro anno, e… AutoCAD vi serve! Poi il nostro corso prevede il diritto alla rifrequenza gratuita: potrete seguire uno qualunque dei nostri corsi di AutoCAD Base gratuitamente, tutte le volte che vorrete. Questa occasione è ancor più interessante perchè vale anche per i corsi sertali, come il corso di AutoCAD  Base serale di settembre. Quindi se dopo il corso invece di studiare ed esercitarvi vorrete andare al mare, non c’è problema: se dimenticate qualcosa saremo felici di ospitarvi nuovamente per un ripasso e potrete venire sia a seguire l’intero corso di AutoCAD nuovamente, sia a seguire singole lezioni sugli argomenti dimenticati.

Vi aspettiamo numerosi, quindi iscrivetevi al corso base di AutoCAD di fine luglio!

e poi.. meritata vacanza. In ogni caso buona estate a tutti!

Corso serale di AutoCAD a marzo

Scritto da matteo.trasi On Marzo - 13 - 2014
il corso di AutoCAD - esempio di disegno da imparare in AutoCAD

Corso serale di AutoCAD 2D

Inizia oggi il corso serale di AutoCAD 2D di marzo 2014. Tutte le sere di martedì e giovedì ci incontreremo per 12 lezioni, dalle sette alle dieci, per imparare insieme.

Il corso stavolta ha pochi iscritti, ma questo sarà un vantaggio per chi c’è: il nostro insegnante di AutoCAD sarà più libero di seguire anche individualmente i partecipanti, quindi sicuramente riusciremo a fornire qualche informazione e approfondimento in più rispetto al solito. E dire che già il corso solitamente fornisce tutti gli strumenti, partendo da zero, per disegnare, quotare, modificare i disegni, creare i blocchi, gestire i progetti, stampare e produrre PDF professionali, questa volta sarà ancor più gratificante il risultato finale.

Quindi bando alle ciance: tutti insieme mettiamoci al lavoro, e con entusiasmo, come sempre, percorriamo insieme questo bellissimo corso di AutoCAD!

Corso di AutoCAD a genova

Scritto da matteo.trasi On Luglio - 5 - 2013
in piazza dante a genova, il corso abc-corsi di AutoCAD

Corso di luglio per il nostroi cliente di Genova – AutoCAD base

Si é appena concluso il corso di autocad base aziendale per Iren a Genova. Una bellissima occasione di crescita che ci ha portati assieme a usare AutoCAD al meglio. Infatti anche se solo in tre lezioni, abbiamo potuto affrontare tutti i punti principali riguardo al metodo di lavoro: l’utilizzo dei modelli di disegno (dwt) di AutoCAD, la tecnica di disegno con la scelta dei punti (coordinate e osnap, orto polare e rotazioni dell’UCS), il disegno veloce con il metodo degli offset (comandi di autocad offset, taglia,  raccorda,  cima,  estendi), la creazione e l’uso dei blocchi cad con diverse unità di misura e tramite il potente strumento DesignCenter di AutoCAD, l’inserimento di quote e testo annotativi in AutoCAD, la stampa da modello e layout, con scale diverse e dettagli e con le modifiche locali ai layer nelle singole finestre di visualizzazione del modello. In sole 20 ore di corso è stato davvero impegnativo ma tutti alla fine, dopo aver realizzato alcuni disegni più semplici (forme di esempio, una cucina a gas in pianta, un mobile cucina in vista frontale), avevano raggiunto l’obiettivo: realizzare il proprio progetto in autocad (una planimetria di un piano di edificio con sei locali, completo di arredi e quote, finestre e assi tratto-punto, il tutto con i giusti layer)  e creare il pdf finale. Insomma: complmenti a tutti: davvero bravissimi (e anche il nostro docente)!

Eventi di luglio e agosto per imparare il CAD

Scritto da matteo.trasi On Giugno - 13 - 2013
corso autocad estate 2013 - autocad 2014: come usarlo?

I corsi di AutoCAD per imparare come usare il CAD non si fermano per l’estate

Anche per questa estate corsi-cad.it propone sempre nuove sessioni di corso e incontri per imparare AutoCAD. In particolare a giugno si conclude il corso serale (livello base) e il 24 giugno c’è un altro corso diurno per imparare da zero. Invece ad Agosto saremo in vacanza, ma non facciamo mancare il classico “ultimo corso” prima del meritato riposo. A partire dal 29 luglio e fino al 2 agosto è infatti previsto il corso base di AutoCAD per tutti coloro che in questo periodo sono un pochino più tranquilli e possono finalmente permettersi di seguire le lezioni per questa settimana pre-vacanziera.

Per chi invece vuole seguire corsi di AutoCAD 3D o avanzati, abbiamo rinnovato i nostri programmi, adeguandoli ad AutoCAD 2014 e lasciando più spazio al render (per il corso 3D). Il 24 giugno abbiamo quindi previsto un corso di AutoCAD 3D sulla versione 2014. Ormai per il corso avanzato, invece, dovrete pazientare fino a settembre.

Ci sono poi i soliti incontri interessantissimi per chi progetta case e edifici e deve imparare a usare Revit. Questo software Autodesk prende sempre più piede negli studi di architettura, quindi prima dell’estate abbiamo previsto un corso di Revit il 22 luglio, che si protrae per cinque giornate, fino al 26/7. Il corso serale si è appena concluso e vi sapremo dire sul nostro calendario quando partirà il prossimo serale.

Il corso di Revit spiega come fare per progettare con Revit e come usare al meglio Revit per lavorare produttivamente

Come si usa Revit? come fare per progettare? segui il nostro corso corsi-cad

Continuano poi i corsi per imparare a usare 3ds Max, entrando nel magico mondo della modellazione 3D e del render professionale,  i corsi per imparare Maya, e generare incredibili animazioni e personaggi, i corsi su AutoCAD MAP e AutoCAD Raster Design, per il GIS e la progettazione del territorio e molto ancora..

Per 3ds Max abbiamo previsto corsi base e avanzati: il primo di luglio parte il corso base e il 15 abbiamo un corso sulle animazioni in 3ds Max. Certo, il re delle animazioni è Maya, quindi non poteva mancare, l’8 luglio il corso di Maya base per la creazione di personaggi, che a settembre e ottobre sarà seguito dai corsi avanzati sul render e l’animazione avanzata, per creare con Maya film e filmati.

Insomma, come sempre, non ci fermiamo, malgrado la crisi. Soprattutto il corso di 3ds Max e il corso di Maya sembrano soffrire, a livello di iscrizioni, il momento economico non florido. Pochi iscritti, ultimamente, ma noi non ci arrendiamo e vogliamo vedervi sempre insieme al corso in un gruppo numeroso (ma non troppo), allegro, e con tanta voglia di imparare, insieme ai nostri docenti, e di creare, nel magico mondo del CAD!

Trasformare un’immagine in DWG

Scritto da matteo.trasi On Ottobre - 29 - 2012
wintopo website - per convetire raster in autoCAD

Wintopo ha una versione gratuita ma attenzione a non installare lo spam degli sponsor insieme a wintopo.

Molti ci chiedono come fare per convertire un’immagine raster in un DWG. In realtà questa operazione, in modo del tutto automatico, non è generalmente realizzabile, se non in alcuni casi e in modo approssimativo. Infatti esistono alcuni programmi, anche gratuiti, come wintopo, che convertono le immagini raster in formati vettoriali, come il DXF, importabili direttamente in AutoCAD, ma la precisione in genere lascia a desiderare. Anche programmi a pagamento e di qualità, come AutoCAD Raster Design non possono fare miracoli.

La scelta di AutoCAD Raster Design è offrire strumenti di vettorizzazione guidata dall’utente (quindi per esempio aiutando l’inseguimento dei contorni con dei clic, mentre wintopo agisce in automatico su tutto il disegno, senza permettere di scegliere nei casi dubbi), ma la sua forza è un’altra e si scatena sui raster monocromatici: l’idea è mantenere il più possibile il raster per quello che è ma sfruttare al meglio gli oggetti raster, pur con la loro imprecisione, trattandoli il più vicino possibile a degli elementi vettoriali.

Corso di raster design a Milano per AutoCAD

Raster design si installa su AutoCAD e lo completa

 In pratica Raster Design offre comandi per cliccare una linea raster e poi utilizzare su di essa la modifica tramite grip, offset, taglia, estendi e così via, o semplicemente premere CANC per cancellarla. Raster design chiama la linea raster (ma esistono anche archi, cerchi e altre entità ) “Raster entity” e queste procedure “Raster Entity Manipulation” o REM.

Perchè non scaricare la versione di prova di AutoCAD e installarci sopra la versione di prova di Raster Design? Se no venite a un nostro corso di Raster Design: in una giornata imparerete come sfruttare al meglio questo sofisticato software Autodesk.

Vi ricordiamo che Raster Design è compatibile con tutti i software “verticali” basati su AutoCAD: Architecture, MAP, Mechanical, MEP, Electrical e così via, ma non è installabile su AutoCAD LT.

Inoltre è necessario disporre della stessa versione di AutoCAD e di Raster Design: per esempio Raster Design 2013 si installa solo su prodotti della serie 2013 di AutoCAD (quindi non possibile installarlo su AutoCAD 2012 o 2014).

Eventi di settembre per imparare il CAD

Scritto da matteo.trasi On Settembre - 4 - 2012
foto 3ds max - 3d studio - corso per imparare 3dsmax

Come usare 3ds Max? Questo mese si impara con corsi-cad.

Questo settembre corsi-cad.it propone nuovi incontri per imparare Revit. Questi incontri sono interessantissimi per chi progetta case e edifici e per capire i moderni programmi basati sull’approccio BIM (Building Information Modeling). Questa nuova tecnologia di Autodesk permette infatti di progettare in pianta o in 3D e ottenere planimetrie, alzati, viste tridimensionali, sezioni, computi, poichè il progetto è un database intelligente che integra elementi 3D e dati, e permette di generare le rappresentazioni grafiche ma anche di effettuare i conteggi.

Sempre a settembre ci sarà poi un corso per imparare a usare 3ds Max, entrando nel magico mondo della modellazione 3D e del render professionale. In evidenza, infatti, c’è sicuramente il corso di 3dS Max per architetti del 24 settembre: incontrandosi per cinque giornate di lezione fino al 28, assicura a chi lo segue di imparare come si modellano nuovi ambienti virtuali con architetture d’interni e di esterni, e creare presentazioni mozzafiato.

Il corso per autocad a Milano per imparare a disegnare con il cad

Anche su AutoCAD non mancano le occasioni per imparare.

Per chi invece ha esigenze più “classiche” di disegno, e deve imparare a lavorare con AutoCAD andando oltre alle basi e apprendendo tecniche avanzate, proponiamo questo mese ben due corsi, un corso serale e uno diurno, con lezioni su AutoCAD avanzato, in partenza il 10 e il 24 settembre. Questi incontri sono riservati a chi già ha esperienza con AutoCAD, altrimenti prima bisogna imparare a usare AutoCAD a livello base. Il 17 e il 18 di settembre quindi proponiamo i classici corsi sul 2D di AutoCAD, il primo diurno, per cinque giorni consecutivi, e il secondo con incontri la sera, due volte a settimana. Chi ha già avuto occasione di provare questi corsi sa che, malgrado la denominazione “corso base”, son veri e propri percorsi completi di formazione sul 2D, e chi segue impara a usare AutoCAD nel 2D per qualunque esigenza di progettazione, disegno, documentazione e stampa.

Insomma, come sempre ci aspetta un calendario pieno di appuntamenti per mantenersi aggiornati e migliorare le proprie conoscenze in questo affascinante campo del CAD.

Imparare AutoCAD: i corsi, i libri, i videotutorial

Scritto da matteo.trasi On Settembre - 1 - 2012

Sempre più spesso ci capita di dover rispondere alla seguente domanda:
Come posso fare per imparare AutoCAD, dal momento che vivo lontano da Milano, dove tenete i corsi, e non riesco a raggiungervi?

Molti modi per apprendere il CAD...

Come imparare???

Naturalmente noi riteniamo che il modo migliore e più veloce per imparare bene sia seguire un corso di AutoCAD in aula, con il docente (altrimenti non faremmo questa attività, in cui invece crediamo sinceramente).
Se questo non è possibile, vediamo alcuni metodi alternativi:

  1. Comprare dei libri su AutoCAD per imparare leggendo
  2. Acquistare un videocorso per vedere e imparare AutoCAD
  3. Seguire un corso online su AutoCAD
  4. Provare subito a utilizzarlo e sfruttare le risorse sul web come video su AutoCAD, tutorial online, risorse sul sito Autodesk, o anche, perchè no, la guida in linea di AutoCAD

Ognuno di questi metodi alternativi può essere valido e possiamo anche seguirne più d’uno. In questi giorni analizzeremo in dettaglio, con vari articoli, tutte queste opzioni.

Inizamo con i libri su AutoCAD

 

Tutorial nuove viste 2D dal 3D in AutoCAD 2013

Scritto da matteo.trasi On Aprile - 1 - 2012

AutoCAD 2013 ha potenziato notevolmente le viste 2D, con sezioni e dettagli e migliorando largamente la gestione delle modifiche e degli stili.

Nel video tutorial viene mostrato come creare le viste (caratteristica disponibile anche nella 2012, ma meno comoda sul ribbon), come aggiungere o rimuovere oggetti dalle viste, ome creare sezioni e dettagli.

Inoltre AutoCAD 2013 inserisce dei layer automatici, che possiamo,volendo, rinominare, e vengono ugualmente riconosciuti dal CAD, per le linee nascoste, le sezioni eccetra.

Che dire, guardate questo piccolo video da noi realizzato (molto in fretta e senza audio, per ora, giusto una preview) per farvi un’idea.

Arriva AutoCAD 2013

Scritto da matteo.trasi On Marzo - 10 - 2012

Ci siamo quasi – nuovo AutoCAD in arrivo

Rumors dicono che AutoCAD 2013 è alle porte. Ecco alcune novità che dovrebbero essere incluse nel nuovo AutoCAD (la fonte è comunque “autorevole” visto che si tratta di Lynn Allen, di Autodesk)

Riga di comando di AutoCAD

Gli appassionati della riga di comando si troveranno spiazzati conle novità sull’aspetto della riga di comando di AutoCAD. Ora è possibile controllare il colore e la trasparenza delle righe “precedenti” rimangono ancorate come un palloncino all’ultima riga – quella in cui si impartiscono i comandi di AutoCAD, che per impostazione predefinita è l’unica visibile.

learn new AutoCAD 2013 - command line news

Le impostazioni della nuova riga di comando

Secondo noi la riga di comando è molto importante, e forse così la si rende meno funzionale, ma Autodesk ha scelto e come al solito dobbiamo adeguarci ai suoi capricci. Chissà se quando introducono queste novità lo chiedono a qualche utente… Sembra proprio che AUGI non serva a nulla.

Miglioramenti alle serie di AutoCAD

Dopo le novità sugli array associativi introdotte nell’AutoCAD 2012, qualche piccolo ulteriore aggiustamento delle anteprime delle serie con lo scopo di manipolarle meglio.

Tratteggi di AutoCAD (hatch)

Ora si possono selezionare più oggetti di tratteggio contemporaneamente e AutoCAD permette di modificarli insieme nella barra multifunzione (ribbon). Prima si potevano modificare uno per volta, a meno di usare la “vecchia” tavolozza delle proprietà.

Learning AutoCAD 2013 - news on hatch editing

Con il ribbon di autoCAD puoi modificare più tratteggi in contemporanea

Anteprima sul posto della modifica proprietà

Con AutoCAD 2013 si vedrà l’anteprima del cambio proprietà prima di applicarle. Speriamo che questo non renda ingestibile un programma già a volte molto lento. Si imita l’anteprima del cambio di stile nei caratteri di Word, con kla differenza che qui potremmo aver selezionato un gruppo di solidi complessi o migliaia di linee e polilinee.

Annotationi CAD associative

Direte: lo erano già Sì ma ora si associano anche alle cosiddette “Viste 2D” (le viste che si ottengono nei layout dal 3D, con gli appositi nuovi strumenti di AutoCAD – se non le avete ancora provate fatelo!

viste 2d associative - tutorial AutoCAD 3D - collegare AutoCAD a Inventor

Ora le quote si associano alle Viste 2D di AutoCAD create in automatico.

Sono davvero potenti e c’erano già in AutoCAD 2012.

Testo barrato nelle annotazioni di AutoCAD

Chi l’avrebbe detto? Da tempo gli utenti lo chiedevano e finalmente eccolo. Non sarà una novità spaventosa di AutoCAD ma per alcuni disegnatori è importante.

Porta avanti multidirettrici

Come per i testi davanti, le quote davanti e i tratteggi dietro, anche questa novità di AutoCAD 2013 riguarda l’ordine di vidsualizzazione degli oggetti e ci permette di evitare la selezione a uno a uno o tramite la selezione rapida per attuare un’operazione di uso comune.

Bordo entità coprenti di AutoCAD

Ora si può decidere con un’impotsazione, WIPEOUTFRAME, se si vede, non si vede, si vede ma non si stampa, proprio come per gli altri riquadri (FRAME) delle immagini, dei raster e dei vari sottoposti e riferimenti esterni.

  • Wipeoutframe = 0, non si vede
  • Wipeoutframe = 1, si vede e si stampa
  • Wipeoutframe = 2, si vede ma non viene stampato

Autodesk Revit e le nuove suite

Scritto da matteo.trasi On Febbraio - 23 - 2012

Autodesk vende le nuove “suite” – collezioni di software CAD -, per promuovere un utilizzo integrato dei suoi software architettonici (detti AEC) Revit, AutoCAD e per il render. Revit Architecture Suite consta in pacchetto che unisce le applicazioni software AutoCAD, AutoCAD Architecture e Autodesk Revit Architecture in un’unica soluzione completa. In questo modo, è possibile passare al Building Information Modeling (BIM) proteggendo gli investimenti economici e di formazione già sostenuti per software come AutoCAD, garantendo una migrazione a Revit indolorte, in cui si possono ancora sviluppare parti del lavoro in AutoCAD o in AutoCAD Architecture, e quindi avere una comunicazione compatibile al 100% con chi utilizza questi software.

Avendo a disposizione anche AutoCAD, infatti, possiamo utilizzare dwg aziendali o ricevuti da interlocutori CAD senza problemi, ma in parallelo iniziare i nuovi progetti con il software Revit, più moderno e dedicato all’architettura.

Sviluppato per il BIM, Autodesk Revit Architecture permette di:

  • Realizzare ed analizzare progetti concettuali
  • Gestire con maggiore precisione i dati progettuali durante le fasi di documentazione e costruzione
  • Sviluppare progetti architettonici con maggiore qualità e precisione