CORSI CAD

CORSI CAD A MILANO E LOMBARDIA – AutoCAD, MAP, Inventor, Fusion 360, Revit,3ds Max, Alias, Maya, RasterDesign: corsi e formazione per i professionisti

Obbligo del BIM e Revit

Scritto da matteo.trasi On Settembre - 7 - 2019

Le nuove leggi sulle opere pubbliche entrano man mano in vigore, e come riportato dal sito specializzato edilportale ( https://www.edilportale.com/news/2019/01/normativa/obbligo-del-bim-in-vigore-per-gli-appalti-pubblici-dai-100-milioni-di-euro-in-su_67729_15.html) le scadenze per l’entrata in vigore della obbligatorietà di presentare progetti in modalità BIM per le opere pubbliche sono di grande attualità.

BIM è la progettazione del presente, non più del futuro!

La decorrenza dell’obbligo dell’utilizzo di metodi e strumenti elettronici di modellazione (BIM) è quindi la seguente:

dal 1° gennaio 2019 (quindi già attiva) per le opere di importo superiore o pari a 100 milioni di euro
dal 2020 per i lavori complessi oltre i 50 milioni di euro
dal 2021 per i lavori complessi oltre i 15 milioni di euro
dal 2022 per le opere oltre i 5,2 milioni di euro
dal 2023 per le opere oltre 1 milione di euro
dal 2025 per tutte le nuove opere

Revit 2020 è il software di punta di Autodesk per il BIM

Diventa insomma fondamentale per chi si occupa di architettura e ingegneria civile imparare software per la progettazione BIM. Cosa c’è quindi di megli di un corso su Revit che è il “Re del BIM”?

Vi aspettiamo numerosi alle iscrizioni per i corsi su Revit, per imparare questa ormai indispensabile tecnologia BIM che con tutto il suo contorno segnerà il mondo della progettazione CAD civile e architettonica, impiantistica (la cosiddetta parte MEP di Revit) e strutturale del futuro prossimo!

Per informazioni inviaci una richiesta tramite il modulo di contatto per i corsi.

Corsi di BIM

Scritto da matteo.trasi On Giugno - 30 - 2016

Il BIM è oggi uno strumento fondamentale per chi progetta in architettura, e imparare a lavorarci con un corso dedicato al BIM può essere davvero importante per architetti, ingegneri e impiantisti. Il nostro corso sul BIM si basa su Revit, il software più moderno e all’avanguardia del settore. La progettazione BIM con Autodesk Revit è diventata una prassi, ormai, in Europa, e anche l’Italia si sta adeguando.

La progettazione BIM è il futuro dell'architettura per gli edifici pubblici

BIM e architettura

Oggi più che mai la formazione su Revit è importante per poter fruire appineo di questo strumento software. Senza un corso si rischia di usare questo prodotto di Autodesk come un software di progettazione CAD 3D, non cogliendo affatto la piena potenzialità del programma. Infatti molti ci hanno chiesto ancora se ci sono grosse differenze, per esempio fra Archicad e Revit, facendo riferimento ai risultati ottenibili nei render o nella creazione di modelli 3D, non cogliendo affatto il punto della questione. Chi ha seguito il corso, dopo aver applicato in pratica il metodo di lavoro durante le lezioni, guidato dal docente, esce invece finalmente dall’aula con le idee mille volte più chiare. Nel nostro corso sul BIM con Revit si apprende, lezione per lezione, il giusto approccio a questa tecnologia, dove il render, le viste 3D, le planimetrie, gli abachi, devono essere semplicemente intesi come effetti “collaterali” e automatici della giusta progettazione BIM, che è unitaria e produce appunto tutti questi aspetti.

un solo progetto BIM, tante visualizzazioni delle informazioni

Progettazione BIM unica per tutti gli aspetti tecnici

Ci si stacca quindi dal semplice concetto di progettazione 3D, per entrare pienamente nel Building Information Modeling, il BIM, apprendendo direttamente in aula la giusta logica da applicare.

Corsi-CAD offre una grande opportunità a chi vuole imparare il BIM: applicarlo tramite Revit, il programma più potente e moderno, e all’avanguardia nel settore. Se decidete di imparare questa modalità progettuale per l’architettura, lasciate perdere i software 3D architettonici che poco hanno di BIM e tanto di semplice 3D, e investite sulla vostra crescita con una formazione su un vero BIM come Revit. Non fraintendeteci: non abbiamo urgenza di “vendervi” un corso. I nostri corsi di Revit sono ormai da un anno strapieni (nei limiti del possibile, dato che limitiamo a 12 o 14 il numero di partecipanti a seconda anche delle aule, ma soprattutto per non degradare la qualità delle lezioni Revit/BIM). Se anche decidete di andare altrove, sinceramente vi consigliamo di imparare Revit, innanzitutto, perchè è proiettato verso il futuro e non è solo un aggiornamento di software “vecchi” che lavorano in 3D ma esistevano già prima che si parlasse di BIM.

Architettura e ingegneria con il BIM

Progettare in modo moderno

Poi, dopo, se volete, va benissimo imparare anche AutoCAD Architecture, Archicad, Allplan, Sketchup o altro. Tutto ottimi software. Ma il consiglio è di investire prima sul vostro futuro!

Ridimensionare il ribbon di AutoCAD, Revit e Inventor

Scritto da matteo.trasi On Dicembre - 6 - 2013

Le interfacce dei vari programmi Autodesk si basano sul Ribbon

La barra multifunzione di AutoCAD, di Inventor e di Revit

Il Ribbon, anche detto “Barra multifunzione” è l’elemento principale dell’interfaccia di molti software Autodesk per accedere ai comandi CAD. Da quando è stato introdotto, inizialmente sulla falsariga del Ribbon applicato alle interfacce “Fluent” di Microsoft Office 2007-2010 e 2013, ha subito una serie di miglioramenti. Specialmente nel passaggio da AutoCAD 2009 ad AutoCAD 2010, la barra multifunzione è stata ottimizzata moltissimo. Eppure ancora oggi molti utenti lamentano il fatto che sia rimasta “ingombrante”.

Infatti lo spazio occupato in verticale all’interno dello schermo dal Ribbon di AutoCAD, Revit e Inventor, riduce, per forza di cose, lo spazio a disposizione per l’area di progettazione e di disegno vera e propria. Per questo qualcuno prova nostalgia per i vecchi menu. In AutoCAD grazie alle aree di lavoro Autodesk stessa lascia la possibilità di disattivare il ribbon e tornare ai vecchi menù (grazie all’area di lavoro Classica di AutoCAD, da selezionare in questo caso al posto di Disegno e Annotazione). Noi crediamo che sarebbe meglio adeguarsi al modo di lavorare proposto dalla barra multifunzione, sicuramente più moderno ed intuitivo per chi comincia da zero (non per i “veterani”, d’accordo…), ma apprezziamo e riteniamo importante che gli utenti possano scegliere l’interfaccia che trovano più comoda per le proprie esigenze.

Cliccare il pulsante di AutoCAD indicato per ridurre l'ingombro della barra

Il pulsante indicato permette di ridurre l’ingombro del Ribbon

Comunque non tutti sanno che il ribbon si può rendere meno ingombrante grazie al pulsantino che presenta in fondo sulla sua destra. Premendolo ripetutamente si passa a varie modalità “sintetiche” di accesso ai pulsanti e ai vari elementi di interfaccia del ribbon. Per esempio in AutoCAD si può passare dalla visualizzazione completa del Ribbon alla visualizzazione solo di singole icone per ogni pannello, a quella dei soli nomi di schede e pannelli a quella, infine, con i soli nomi delle schede.

Per questo si può cliccare ripetutamente il pulsante indicato nella figura, o sfruttare il corrispondente menù a discesa, sempre disponibile accanto al pulsante.

Le seguenti figure illustrano le tre visualizzazioni sintetiche della barra multifunzione.

Ribbon visualizzazione 1

La vista con i pulsanti, uno per ogni pannello (gruppo) – cliccando si espande il gruppo

 

La vista con solo i titoli. Un clic espande il tutto come se fosse un menù (la scheda) con un sottomenù (il gruppo)

La vista con solo i titoli. Un clic espande il tutto come se fosse un menù (la scheda) con un sottomenù (il gruppo)

 

La vista con solo i nomi delle schede - con un clic si mostrano

La vista con solo i nomi delle schede – con un clic si mostrano

 

Lasciamo a voi tutte le prove del caso, ricordandovi che comunque potrete sempre tornare alla situazione iniziale, con la visualizzazione completa, premendo ripetutamente il pulsantino.

Esami di certificazione su AutoCAD a Milano

Scritto da matteo.trasi On Settembre - 28 - 2012

Con la giornata Open Doors gli Autodesk Training Center (ATC ®) in tutto il mondo ospiteranno sessioni di test di certificazione Autodesk per centinaia di migliaia di utenti finali per permettere di ottenere i certificati Autodesk.

Porte aperte: iniziativa di certificazione Autodesk

Autodesk e gli esami di certificazione gratis per un giorno con Open Doors

Open Doors permette di certificarsi gratuitamente in tutto il mondo su Autodesk Inventor, Revit Architecture, AutoCAD, Civil 3D, e 3ds Max Design (l’elenco esatto degli esami disponibili in Italia non è ancora completo). Per dare un’idea, normalmente ogni esame costa 150 euro e oltre, e l’esito non è per nulla scontato…

Per AutoCAD sono previste le certificazioni livello Associate, (più di 1 ora di tempo per l’esame), e Professional (più di un’ora e mezzo di tempo per l’esame). È possibile saperne di più sulla certificazione Autodesks all’indirizzo www.autodesk.com, dove autodesk dovrebbe pubblicare le tabelle di marcia degli esami specifici.

A Milano il giorno dedicato all’Open Doors è il 7 Novembre, presso il centro ATC che da sempre collabora con noi per i corsi: Forma Mentis, in Corso Lodi 24. Per partecipare è necessario iscriversi: compilate il nostro modulo di informazioni per i corsi CAD indicando Esame di Certificazione Autodesk come tipo di corso, e sarà nostra cura mettervi in contatto con i responsabili dell’iniziativa.

Autodesk Revit LT ora disponibile

Scritto da matteo.trasi On Settembre - 20 - 2012

Grande novità di questa settimana : Autodesk Revit LT 2013 e AutoCAD Revit LT Suite 2013 sono ora disponibili per l’acquisto su eStore Autodesk sia in Nord America sia in Europa.

CORSO CAD - REVIT LT 2013 ora c'è

Corsi cad annuncia Revit LT

Per ora Revit LT è solo in inglese, e la prima versione in lingua europea disponibile sarà quella tedesca. Presto quindi ci attrezzeremo per tenere anche corsi di Revit LT.
Ma quali sono le funzionalità aggiuntive di Revit rispetto a Revit LT? Ora possiamo finalmente saperlo! Infatti Autodesk ha pubblicato la tabella comparativa in questa pagina:

http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/pc/compare/index?siteID=123112&id=20336963

Potete scaricare anche il pdf della tabella comparativa fra Revit e Revit LT e chi è interessato a approfondire può consultare il documento di Autodesk, noi vediamo invece i punti salienti!

Confrontare Revit e Revit LT per imparare e capire le differenze

Revit e Revit LT a confronto

Revit LT ovviamente costa meno, ma dobbiamo rinunciare a tutte le funzionalità di Revit per questo? Sicuramente no. Vediamo alcuni vantaggi che offre Revit che sono disponibili anche con Revit LT:

  1. Tutti i vantaggi di un unico, singolo, modello. Immaginate di lavorare con travi, pareti e porte, che sanno quello che sono, e non sono solo linee su uno schermo. Modifica un elemento in una vista, e tutte le viste che mostrano quell’elemento automaticamente si aggiornano. E questo vale per la visualizzazione 2D, 3D, per la documentazione e gli abachi, per tutto!
  2. Vedi in 3D ma documenta in 2D. Il mondo è in 3D, anche se spesso lo rappresentiamo in 2D. Prendi il meglio dei due mondi con Revit LT, quando sei in grado di vedere esattamente come le cose si incastrano in tre dimensioni, quindi generare automaticamente le viste necessarie 2D.
  3. Generazione automatica della documentazione. Con Revit LT, il contenuto schedulato (tabelle, conteggi, …) è guidato dagli elementi del modello, contribuendo a ridurre la quantità di tempo che devi spendere per fare in modo che le note e i riferimenti siano aggiornati.
  4. Rendering fotorealistico on-the-cloud. Se si aggiunge la Subscription (abbonamento agli aggiornamenti) all’acquisto di Revit LT, avrai accesso al rendering Autodesk 360 che è possibile utilizzare per la produzione di eccezionali immagini dei nostri disegni. Applicare i materiali e aggiungere gli elementi di illuminazione (sole o artificiale) per vedere che come i progetti saranno realizzati nel mondo reale. Il tutto, grazie al render sui server Autodesk Cloud, in una frazione del tempo che sarebbe stato necessario per creare la stessa immagine su un computer singolo anche molto potente.

Invece qualcosa c’è in Revit full che manca in Revit LT:

  1. Modifica simultanea di modelli (ma è possibile collegare i modelli in Revit LT)
  2. Render locale senza utilizzo della cloud
  3. Modellazione concettuale delle volumetrie in-place
  4. Controlli di interferenza e di copia / monitor
  5. Importazione di nuvole di punti (es. Lidar)
  6. Analisi energetica
  7. API di accesso per i programmatori
  8. Licenze di rete

Revit LT è progettato per chi vuole iniziare il passaggio al BIM, ma forse non è pronto all’investimento o non ha bisogno di alcuni degli elementi indicati nel secondo elenco. In caso di dubbi, si può sempre provare Revit e anche Revit LT scaricandoli gratis come software di prova direttamente dal sito Autodesk, agli indirizzi:

http://usa.autodesk.com/revitlt/trial/ – download di REVIT LT
http://www.autodesk.it/adsk/servlet/download/item?siteID=457036&id=14868546 – download di REVIT

Fateci sapere cosa ne pensi!

Autodesk Revit e le nuove suite

Scritto da matteo.trasi On Febbraio - 23 - 2012

Autodesk vende le nuove “suite” – collezioni di software CAD -, per promuovere un utilizzo integrato dei suoi software architettonici (detti AEC) Revit, AutoCAD e per il render. Revit Architecture Suite consta in pacchetto che unisce le applicazioni software AutoCAD, AutoCAD Architecture e Autodesk Revit Architecture in un’unica soluzione completa. In questo modo, è possibile passare al Building Information Modeling (BIM) proteggendo gli investimenti economici e di formazione già sostenuti per software come AutoCAD, garantendo una migrazione a Revit indolorte, in cui si possono ancora sviluppare parti del lavoro in AutoCAD o in AutoCAD Architecture, e quindi avere una comunicazione compatibile al 100% con chi utilizza questi software.

Avendo a disposizione anche AutoCAD, infatti, possiamo utilizzare dwg aziendali o ricevuti da interlocutori CAD senza problemi, ma in parallelo iniziare i nuovi progetti con il software Revit, più moderno e dedicato all’architettura.

Sviluppato per il BIM, Autodesk Revit Architecture permette di:

  • Realizzare ed analizzare progetti concettuali
  • Gestire con maggiore precisione i dati progettuali durante le fasi di documentazione e costruzione
  • Sviluppare progetti architettonici con maggiore qualità e precisione